Antichità contemporanea

Una zuppa di cipolle alla francese, piatto che pur essendo di estrazione popolare, facile ed economico, non manca mai nei menu dei più raffinati ristoranti di Parigi. L’antica tradizione voleva che la si andasse a mangiare all’alba dopo una notte di bagordi, nei bistrot vicini alle Halles (i mercati generali), nelle strade animate di grida e del rumore di una città al risveglio, dove i nottambuli si mescolavano agli uomini del mercato; ancora oggi, alcuni di questi locali, aperti tutta la notte, servono questa gustosissima zuppa

Sotto una nuova luce

In epoca più recente a rilanciare nel mondo della gastronomia questa zuppa di cipolle fu la celeberrima Julia Child, icona della cultura popolare statunitense, che la propose nel suo libro miliare.

Julia Child nel suo Mastering the Art of French Cooking suggerisce di cuocere le cipolle “a fuoco lento, in abbondante olio e burro e poi di continuare a cuocere in una dose generosa di brodo, da mescolare delicatamente“.

GLI INGREDIENTI DELLA RICETTA
  • 7-8 cipolle bianche di media grandezza
  • 60 gr burro
  • 1,25 litri brodo di carne
  • 1 bicchierino cognac
  • fette di pane tostate al forno
  • sale pepe nero
  • groviera grattugiata